Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Legami legali

logo Legami Legali"Legami legali - Percorsi di educazione alla legalità per i giovani della regione Marche" è un progetto realizzato dal CSV Marche con il cofinanziamento della Regione Marche - Assessorato alle Politiche Giovanili.
Avviato a novembre 2013, sarà realizzato nell’anno scolastico 2013/14 in collaborazione con 11 associazioni di volontariato (Il Seme – Senigallia; Banca del Tempo – Senigallia; Avpc Picena – Colli del Tronto; Aer Picena – Ascoli Piceno; Asterix – Folignano; Funima International – S. Elpidio A Mare; Cittadinanzattiva – Fermo; Centro Culturale Ricreativo Fonti San Lorenzo – Recanati; I nuovi amici – Macerata; Legambiente “Il Ragusello” Pesaro; Libera.mente onlus – Fano), il Comune di Senigallia e 9 Istituti scolastici della regione Marche (I.T.C.G. “Corinaldesi” – Senigallia; I.I.S. “B. Padovano” – Senigallia; Liceo Classico “Stabili Trebbiani” - Ascoli Piceno; I.T.S. “G. Mazzocchi” - Ascoli Piceno; I.P.S.I.A. “O. Ricci” – Fermo; Liceo Classico Statale “A. Caro” – Fermo; I.I.S. “Filelfo” – Tolentino; I.T.G. “Genga” – Pesaro; I.I.S. “Volta Polo” SC. 3 – Fano). Destinatari del progetto sono gli alunni delle classi quarte delle scuole coinvolte.

Il volontariato sarà offerto ai giovani come spazio nel quale vivere esperienze concrete e sviluppare conoscenze e competenze, in una prospettiva civica e sociale, personale e occupazionale, sentendosi parte di una comunità. Sarà inoltre spazio nel quale trovare voce e produrre significati, utilizzando i nuovi media per diffonderli.
La realizzazione del progetto avverrà tra ottobre 2013 e giugno 2014 e sarà articolato in laboratori nell’ambito dei quali i ragazzi potranno sperimentare attività educative per la costruzione di una cittadinanza responsabile. Centrali saranno i temi del volontariato e della legalità, con approfondimenti sulla Costituzione Italiana, sul riconoscimento di diritti e doveri, sui rapporti di cooperazione e sulla corresponsabilità civile.

“Legami legali” promuoverà, in particolare, la cultura della legalità come colonna portante del vivere comune e della democrazia. Per questo i giovani avranno la possibilità di coinvolgersi in prima persona in “azioni solidali”, scegliendo tra diverse occasioni di approfondimento: stage nelle organizzazioni di volontariato, percorsi per la costituzione di nuove associazioni, progettazione europea per la mobilità giovanile, visite  presso beni confiscati alle mafie nelle Marche.
Gli studenti coinvolti avranno a disposizione uno spazio di elaborazione dei vissuti e delle conoscenze sviluppate, per la realizzazione di contenuti da promuovere attraverso blog e piattaforme social dedicate, per condividere contenuti testuali, immagini, video e audio e diffonderli ai pari e alla comunità. I social media costituiranno le “piazze” virtuali per la socializzazione di significati ed esperienze e lo scambio tra coetanei.
Un’attenzione particolare sarà rivolta a promuovere il protagonismo dei giovani, per renderli educatori di sé stessi e promotori di percorsi di rinnovamento per tutti. Con la collaborazione attiva di tutti i ragazzi coinvolti, è prevista infine l’organizzazione di un flashmob, un evento di restituzione ai coetanei ed alla comunità tutta, dell’esperienza vissuta nell’ambito del progetto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui