Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

"Il nostro impegno, così prezioso e gratificante" l'invito dell'Avulss Ancona per il corso in partenza

Al via lunedì 25 febbraio il corso base di formazione per nuovi volontari dell'Avulss di Ancona. La presidente Vespignani "Un'esperienza che fa sentire utili, gratifica ed è molto importante per tante persone; ma servono nuovi volontari, soprattutto nel servizio agli anziani"

ANCONA - Rendersi utili vicino a chi è nel bisogno. Scegliere di non voltarsi dall'altra parte, ma esserci... con un sorriso, una parola di conforto, una mano, insieme a quelle di tanti altri, che si ritrovano e si riconoscono nella stessa associazione. É lo spirito dei volontari Avulss, realtà che in Ancona svolge da più di 30 anni attività di volontariato nelle strutture socio-sanitarie del territorio: presso gli Ospedali Riuniti e l'Inrca, nelle residenze protette "Villa Almagià" di Ancona e "Opera Pia Ceci" di Camerano, e a domicilio di anziani e disabili, su segnalazione dei Servizi sociali dei Comuni di Ancona, Numana e Sirolo.
"Attualmente siamo oltre 200 volontari - spiega la presidente dell'Avulss dorica, Anna Vespignani - ma abbiamo bisogno di essere di più, per raggiungere tutte le situazioni di difficoltà, in particolare nel servizio con gli anziani, perché la popolazione invecchia e le richieste di aiuto aumentano".
Proprio per incontrare e preparare nuovi potenziali volontari, la onlus organizza anche quest'anno un corso base di formazione, al via lunedì 25 febbraio alle ore 17,30 presso il CSV di Ancona, in via della Montagnola 69/a, con il patrocinio del Comune e il sostegno del CSV Marche. Per info e iscrizioni rivolgersi alla segreteria Avulss, in via Seppilli 2, tel. 071 2363475 (martedì e venerdì, h. 10 - 12) o inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Il corso base, giunto alla 34ª edizione, è aperto a tutti - giovani, adulti o pensionati - perché tutti possono diventare volontari Avulss: non servono competenze specifiche, bastano buona volontà, sensibilità e un po' di tempo libero (solitamente una volta a settimana) da dedicare al servizio, con continuità e in modo organizzato.
Il percorso formativo prevede 10 incontri, fino alla fine di marzo, tenuti da responsabili Avulss e diversi relatori - tra i quali figurano anche l'Assessore comunale Emma Capogrossi e l'arcivescovo Mons. Angelo Spina - ogni lunedì e mercoledì, dalle 17,30 alle 19,30, sempre nella sede CSV: si approfondiranno i servizi socio-sanitari del territorio, identità e stile del volontariato Avulss, la relazione e il prendersi cura dell'altro, la pastorale della salute, la psicologia del malato e dell'anziano. E' previsto inoltre un incontro pubblico, aperto a tutta la cittadinanza (il 13 marzo, all'Auditorium degli Ospedali Riuniti di Torrette) su "Il cittadino e la solidarietà, cardini per la crescita sociale - nuovi orizzonti per il volontario", con il prof. Roberto Mancini, ordinario di filosofia all'Università di Macerata.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui