Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Pesaro chiama e…. la Nazionale Italiana Cantanti risponde

Riceviamo e pubblichiamo da Fondazione contro l'infarto di Pesaro il comunicato sulla partita a finalità benefica "Il Cuore in campo contro la Violenza", fra cestiti cantanti, leggende sportive scuole e società civile intervenuta all’evento benefico. Conto la violenza sulle donne.

PESARO - Una bella risposta quella della N.I.C. alla città del basket: una “prima volta” con la palla a spicchi, una prima volta di tiri a canestro dopo i tanti in porta per ribadire con forza il NO alla VIOLENZA SULLE DONNE.
È accaduto lunedì 17 dicembre, al Pala Nino Pizza di Pesaro, quando artisti del calibro di Andrea Mingardi (uno dei fondatori della N.I.C.), Paolo Vallesi, Antonio Mezzancella (uno degli imitatori più amati del programma di RAI 1 Tale e Quale Show), il musicista jazz Marco Pacassoni, atleti come la Miss Italia Alice Sabatini, la nazionale Rae Lin D’Alie, Giulia Salutariello, Viola Strazzari e Sara Braida della Nazionale Sordi, neo laureata campione d’Europa, Marco Favretto (MrJump) professionista di schiacciate acrobatiche e Alessio Bardino, basket freestyler, sono scesi in campo contro la VL & friends, in un inedito incontro di basket che ha garantito spettacolo e gesto atletico.
Due panchine ancora in formazione, ma di alto profilo artistico e atletico, capitanate da due leggende della nostra pallacanestro: Carlton Myers e Ario Costa, coadiuvati da Matteo Ricci, Gianluca Pecchini, Laura Fabbri, Rita Bruzzesi.
Donne e uomini, artisti ed atleti, rappresentanti delle Istituzioni e della società civile tutti in gioco, fianco a fianco, per Il Cuore in Campo contro la Violenza, una manifestazione che si prefigge lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al tema della violenza di genere e raccogliere fondi a sostegno di un progetto di sistema articolato in interventi e servizi di prevenzione, contrasto e tutela delle donne e dei minori vittime di maltrattamenti e violenze domestiche.
Un progetto sostenuto dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri che coinvolge l’Amministrazione comunale, la Fondazione Lotta Contro l’Infarto, il Centro Antiviolenza Parla Con Noi ma anche la comunità scolastica e, attraverso il settore giovanile, tutto il mondo del basket pesarese con le Società Vuelle, Bees Project, Delfino Basket, Proca Gators, Olimpia Basket, Basket Giovane Pesaro e Real Magnifico Basket Club.
Un progetto collettivo e partecipato, perché la violenza agita sulle donne, ma anche sui minori, è “questione di tutti”, è un problema che chiama in causa la collettività, che coinvolge ogni comunità che non può esimersi dalla piena assunzione di responsabilità del fenomeno.
L’evento si è prefisso anche lo scopo di valorizzare il protagonismo delle giovani generazioni: alcuni studenti e studentesse pesaresi sono stati coinvolti nell’organizzazione della serata collaborando attivamente alla sua riuscita. Inoltre, il Coro del Liceo Scientifico e Musicale “G. Marconi” si è esibito nell’Inno Nazionale mentre il Liceo Artistico “F. Mengaroni” ha presentato la mostra di elaborati grafici e di design della moda Voci contro la Violenza.
La serata, condotta dal presidente del CSV di Pesaro e Urbino Tomas Nobili , coadiuvato dall’interprete pesarese Francesca Di Modugno, è stata aperta da un contributo audio di Beppe Fiorello, che ha proposto al pubblico un’intensa e significativa riflessione sul tema. L’animazione dell’Ape Andrea VL ha garantito il coinvolgimento attivo dei presenti.
Due generosi e professionali pesaresi, Lorenzo Gostoli e Pino Mainieri, alla direzione artistica e organizzativa di questa manifestazione che, come affermato dal sindaco Matteo Ricci, si auspica vivamente possa diventare un appuntamento annuale, ciò al fine di operare quel reale e radicale cambiamento nella visione del femminile e nei comportamenti socio-culturali necessario a diffondere e garantire una cultura di rispetto tra i sessi in grado di interrompere la spirale della violenza.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui