Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Spettacolo teatrale in favore dell'Avo Pesaro

S'intitola "La notte dell'uomo nero" ed è una favola per tutti, grandi e piccoli, messa in scena dal Teatro accademia: domenica 25 novembre alle ore 17, al teatro Sperimentale di Pesaro.
I fondi raccolti saranno devoluti all'Associazione volontari ospedalieri

PESARO - Attraverso l’arte drammatica e la favola, un'occasione, per grandi e piccoli, di riflettere sul valore della solidarietà. S'intitola "La notte dell'uomo nero", per la regia di Giovanni Buresta, lo spettacolo del Teatro Accademia di Pesaro, in programma domenica 25 novembre alle ore 17 al teatro Sperimentale di Pesaro, presentato dall'Avo (Associazione volontari ospedalieri), con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e del CSV Marche (Centro servizi per il volontariato).
Una favola permeata di spunti umoristici, dove traspaiono rapporti d'amicizia e sfavillano colori, con qualche inevitabile sequenza di paura. Le notti dei bambini sono tormentate dall'Uomo Nero che, stanco di essere segregato nelle tenebre, vuole impadronirsi del mondo.... come andrà a finire? Una fiaba rivolta a piccoli e grandi che vogliono riscoprire il bambino dentro di sé, per riuscire a vincere la paura tutte le volte che questa incombe e tornare a sognare sereni.
Collegata all'iniziativa c'è anche una raccolta fondi per l'Avo: alla locale associazione di volontariato ospedaliero infatti, sarà devoluto il ricavato dell'evento, i cui biglietti d'ingresso (adulti € 10, bambini € 5) sono in prevendita presso l'associazione stessa (contattando i numeri 338 6196694 oppure 338 1037237) e disponibili al botteghino prima dello spettacolo.
L'Avo (Associazione volontari ospedalieri) di Pesaro si impegna con una presenza al fianco dei malati soli ricoverati in ospedale e in Rsa, offrendo supporto umano, sollievo, dialogo, svago, assistenza ai pazienti in piccole necessità.
Maggiori info su www.avo-pesaro.it 

 

 

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui