Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Nuovo Regolamento europeo sulla privacy, come funziona e come richiedere la consulenza CSV

Ecco tutte le specifiche del nuovo servizio di consulenza sulla privacy messo a punto dal CSV per le associazioni: partendo da un questionario on line, un percorso di accompagnamento ad hoc per adeguarsi alla nuova normativa

ANCONA - Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento europeo sulla privacy "Regolamento generale per la protezione dei dati personali n. 2016/679" (General Data Protection Regulation o GDPR).
Tratto distintivo della nuova normativa è la cosiddetta "privacy by design" : il GDPR sancisce infatti che la protezione dei dati personali deve avvenire già dalla fase di ideazione e progettazione di un trattamento dati, in modo da prevenire possibili rischi di violazione. Occorre quindi che ogni realtà, anche associativa, che raccoglie dati personali si adoperi per uno studio dei fattori di rischio, delle modalità di raccolta dei dati e di implementazione della sicurezza del loro trattamento. Quindi, niente più soluzioni o moduli standard da usare in ogni occasione, indistintamente, per ogni realtà.

In linea con questo nuovo scenario, il CSV Marche ha ideato un percorso di accompagnamento per aiutare le associazioni di volontariato a identificare:
- la tipologia dei dati trattati
- le modalità di trattamento
- l'adeguatezza o meno delle misure di sicurezza adottate o da adottare per evitare le violazioni.

Come funziona il servizio
Le associazioni interessate ad accedere alla consulenza dovranno prima compilare questo questionario on line : una breve indagine conoscitiva, utile in primis alle stesse associazioni per riflettere su dove collocarsi rispetto ai punti cardine del nuovo Regolamento europeo.
Una volta compilato il questionario, il referente indicato dall'associazione sarà ricontattato da un operatore del CSV per un colloquio di approfondimento e per valutare insieme il percorso di adeguamento normativo da mettere in atto.
Sulla base della complessità del profilo che emergerà dal questionario e dall'incontro, si valuterà la necessità o meno di attivare un consulente esterno esperto di privacy, convenzionato con il CSV.
Qualora la consulenza dovesse comportare dei costi a carico dell'associazione, a quest'ultima sarà sottoposto un preventivo di spesa personalizzato.

Il servizio e le convenzioni del CSV sono accessibili anche ad altri enti del Terzo settore (diversi dalle Odv), con costi da valutare di volta in volta in base ai risultati del questionario e del successivo colloquio.

Intanto, per una prima introduzione al tema, vi ricordiamo il video informativo sul canale Youtube di CSV Marche, in cui sono evidenziate le maggiori novità introdotte da questa nuova normativa.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui