Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

A Gabicce l'11° congresso nazionale della Federazione Aita (Associazioni italiane afasici)

Dal 18 al 20 maggio, al Gran Hotel Michelacci di Gabicce Mare si ritroveranno oltre 250 persone aderenti all'Aita, provenienti da tutta Italia: i lavori di venerdì saranno incentrati sul ruolo del caregiver nell'afasia, con l'intervento di esperti e operatori sociali. Seguiranno momenti di teatro e di svago, laboratori e un'assemblea plenaria conclusiva

PESARO – A Gabicce nel weekend un meeting nazionale di informazione e impegno in favore delle persone afasiche. Si terrà infatti il 18, 19 e 20 maggio, presso il Grand Hotel Michelacci di Gabicce Mare, l'11° congresso nazionale della Federazione Aita (Associazioni italiane afasici), con l'organizzazione della sezione regionale Aita Marche e la collaborazione, tra gli altri, di Comune di Pesaro, Asur Av n.1, CSV Marche (Centro servizi per il volontariato).

Più di 250 persone aderenti ad Aita - afasici, familiari, volontari, operatori del settore - provenienti da 13 regioni, si ritroveranno con esperti del campo medico scientifico e operatori della riabilitazione del linguaggio, per due giornate di confronto su tematiche inerenti l'afasia, ma anche per attività laboratoriali e momenti di svago. Il congresso prenderà avvio venerdì alle 15,45 con una tavola rotonda, aperta al pubblico, sul ruolo del care - giver della persona afasica: ai lavori, coordinati dal presidente nazionale di Aita prof. Domenico Passafiume, interverranno diverse professionalità del settore socio-sanitario e familiari con la loro esperienza. La serata si concluderà con lo spettacolo teatrale realizzato da Aita Marche.

I lavori riprenderanno sabato mattina con interventi dalle diverse regioni, mentre il pomeriggio sarà dedicato a una visita guidata a Pesaro. La domenica sono previsti laboratori di vario tipo, con resoconto conclusivo in plenaria e saluti finali.

L'afasia è un disturbo del linguaggio che può presentarsi dopo un evento neurologico. Chi è colpito da afasia fatica a formulare in parole il proprio pensiero e a capire il linguaggio dell'altro, e quindi nella difficoltà di conversare, telefonare, leggere o scrivere, rischia di trovarsi solo e isolato, incapace di far sentire la propria voce. Per il reinserimento sociale delle persone afasiche svolgono un ruolo importantissimo familiari, amici, colleghi e volontari: ecco perché nel 1994 è nata la federazione A.IT.A. (Associazioni italiane afasici) e nel 2008 l'Aita Marche onlus, che aiuta le persone afasiche e i loro familiari a capire e vivere l'afasia.

L'Aita Marche onlus è un'associazione senza scopo di lucro che propone incontri, iniziative informative e attività di vario genere, tra cui quelle teatrali, proprio per aiutare e sostenere le persone con afasia e i loro familiari nella vita quotidiana.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui