Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Conferenza nazionale dei CSV a Roma, partecipa anche una delegazione del CSV Marche

Tra gli oltre 300 partecipanti dai CSV di tutta Italia, anche una delegazione del Centro servizi per il volontariato marchigiano, guidata dal presidente regionale Simone Bucchi, prenderà parte alla tre giorni di lavori incentrati sulle novità introdotte dalla riforma del Terzo settore

ANCONA - Da domani a domenica 1 ottobre, oltre 300 partecipanti dai CSV (Centri di servizio per il volontariato) di tutta Italia, si ritroveranno a Roma per la conferenza nazionaledi CSVnet, intitolata "Al centro per tutti - Il volontariato che accoglie il cambiamento".

Tra loro, anche una delegazione di consiglieri e staff del CSV Marche prenderà parte alla tre giorni di lavori, incentrati sulla riforma del Terzo settore e i suoi 5 decreti delegati, entrati in vigore tra marzo e settembre di quest'anno, con novità molto importanti per l'intero settore non profit e (nel decreto sul Codice del Terzo settore) anche una profonda revisione del sistema dei CSV, che amplia il loro ruolo a servizio dei volontari di tutti gli enti di Terzo settore.

"In questa fase di evoluzione normativa e di cambiamento complessivo del Terzo Settore e dei CSV - dichiara Simone Bucchi, presidente del CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) - la conferenza nazionale è una preziosa occasione di confronto e dibattito, dunque partecipiamo con grande interesse e aspettative, anche perché è indubbio che la Riforma ci pone di fronte a una nuova 'sfida' da affrontare con tutto lo slancio e l'impegno di cui saremo capaci. Non a caso, a questo tema abbiamo dedicato anche una parte della nostra ultima assemblea soci e diversi incontri sul territorio, promossi anche insieme al Forum regionale del terzo settore".

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui