Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Un nuovo spazio di aggregazione giovanile all'ombra del Baobab

A Monte San Giusto, il 25 febbraio, alle ore 16,30, presso la ex scuola dell'infanzia di Villa San Filippo, si è inaugurato il Cag - Centro di aggregazione giovanile del Centro ludico ricreativo Baobab della Croce Verde, con il sostegno del Comune, l'Ambito sociale XIV Civitanova Marche e il CSV Marche. Tutti i martedì e giovedì, con orario 16,30-19,30, attività ludiche, di socializzazione e integrazione rivolte ad adolescenti, per rispondere alle esigenze delle famiglie sangiustesi. Per sostenere il Cag: http://bit.ly/CommunityFundItaliaAviva

MONTE SAN GIUSTO (Mc) – Un luogo d'incontro e integrazione, nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze che ciascuno porta con sé, e la risposta a una richiesta proveniente dalle famiglie del territorio sangiustese. Nasce così il Cag (Centro di aggregazione giovanile) del Centro ludico ricreativo Baobab della Croce Verde di Monte San Giusto, inaugurato giovedì 25 febbraio alle ore 16,30, nei nuovi locali presso l'ex scuola dell'infanzia, in via Torre a Villa San Filippo, grazie alla collaborazione del Comune di Monte San Giusto, l'Ambito sociale XIV Civitanova Marche e il CSV Marche.

Il Centro, rivolto prevalentemente a giovani adolescenti fino a 18 anni di età residenti nella frazione di Villa San Filippo, metterà a disposizione spazi per attività ludiche e di socializzazione con la possibilità di organizzare anche iniziative e percorsi di informazione e formazione. L'apertura al pubblico di questi spazi (tutti i martedì e giovedì dalle ore 16,30 alle 19,30) andrà a integrarsi al lavoro della Ludoteca Baobab, che da settembre 2015 è aperta tutti i lunedì, mercoledì e venerdì sempre dalle ore 16,30 alle 19,30, per offrire attività ai bambini di età compresa tra i 6 ed i 14 anni, con particolare attenzione a percorsi di integrazione e socializzazione tra ragazzi disabili e non, italiani ed extra-comunitari. Il centro di aggregazione giovanile si avvarrà della collaborazione di educatori professionisti, affiancati da ragazzi in Servizio civile e dai volontari della Croce Verde, e se riscuoterà interesse e saranno reperite le risorse umane ed economiche necessarie, si potrà ampliare l'apertura anche al sabato pomeriggio con gli stessi orari.

Gianluca Frattani, presidente della Croce Verde, dichiara che "L'apertura di questo spazio è un grande risultato in tempi in cui si assiste sempre di più al taglio dei servizi. Grazie al lavoro di rete con gli enti locali e alla sensibilità e sostegno dei cittadini sangiustesi, riusciamo ad ampliare la gamma dei servizi erogati alla comunità locale. Come avviene dal 2003 per il centro Baobab, anche questo servizio sarà completamente gratuito. Credo che questo rivesta ancora più importanza in un territorio povero di servizi e spazi di socializzazione e integrazione tra i giovani".
Simona Scopetta, assessore ai Servizi sociali del Comune di Monte San Giusto: "L'apertura di questo nuovo spazio risponde ai molteplici bisogni di una fascia d'età complessa che richiede attenzioni e ascolto, al fine di prevenire lo sviluppo di comportamenti a rischio. Ciò è ancor più fondamentale in un territorio come quello di Villa San Filippo dove, a fronte di una crescita della popolazione residente negli ultimi anni, vi è una mancanza di servizi e di punti di riferimento per i giovani e le famiglie. E' proprio nell'ottica di un potenziamento dei servizi per la comunità che a breve prenderà avvio la Porta sociale, uno sportello gratuito gestito da un'assistente sociale dell'Ats XIV"

Per sostenere il Cag, il Baobab ha attivato una raccolta fondi sulla piattaforma Aviva Community Fund, con scadenza 8 marzo 2016: http://bit.ly/CommunityFundItaliaAviva. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - profilo fb del centro.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui