Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Ancona CantaDonna, spettacolo e solidarietà

Dall'associazione Fanpia (Famiglie neuropsichiatria infanzia adolescenza) riceviamo e pubblichiamo comunicato relativo all'iniziativa "Ancona CantaDonna", l'8 marzo dalle ore 21 al Teatro sperimentale di Ancona, in occasione della festa della donna. Il ricavato della serata sarà devoluto alle due associazioni di volontariato Fanpia e Qui salute donna, per attività di assistenza e formazione


ANCONA - Sicuramente sarà una Festa della Donna diversa dalle altre grazie a questo speciale evento del prossimo 8 marzo.
La curiosità è tanta. Quattordici cantanti donne tutte insieme non è da tutti i giorni. Tante donne che si uniscono per dare vita ad un grande evento con lo scopo di divertire ma sopratutto di donare sorrisi, con un semplice slogan: "Da donna a donna...con gioia"
Tanto impegno, tanti artisti..per un solo scopo: la solidarietà.
Infatti, giova precisare che il ricavato dell'evento verrà devoluto a due associazioni onlus anconetane, la Fanpia (Famiglie neuropsichiatria infanzia adolescenza) e Qui salute donna per le attività di assistenza e di formazione dei caregiver familiari.
Appena un cenno, quindi, su queste due associazioni: la fanpia onlus opera dal 2001 all'interno della neuropsichiatria del Salesi di Ancona con l'obiettivo di migliorare la degenza dei piccoli pazienti e dei loro familiari nonché promuovere progetti nel territorio volti a fornire assistenza ai ragazzi che presentano problematiche neuropsicologiche e/o psichiatriche nonché dei disturbi del comportamento alimentare (Dca). Qui salute donna onlus si occupa delle diseguaglianze di genere nel campo della salute, mettendo a disposizione delle donne notizie utili alla loro salute e alle loro relazioni sociali con azioni formative.
Sabino Morra e Susanna Amicucci, dell'associazione Darwin di Ancona, responsabili artistici dell'evento, hanno espresso piena soddisfazione per tutto ciò che sta accadendo in questo periodo. "É diventata una bellissima abitudine lavorare a stretto contatto con dei veri artisti" ha precisato Sabino Morra, "mi affascina il loro impegno. Prove serali e spesso notturne, dopo una giornata di lavoro, mi fanno sentire orgoglioso di far parte di questo formidabile gruppo".
E' giusto, quindi, ricordare tutte le cantanti: Susanna Amicucci, i Nino Rota Ensemble (Deborah Vico, Rosa Sorice e Federica Torbidoni), le Swing Ladies (Vanessa Bravi, Claudia Cerioni e Michela Casamassima), Elisabetta Santoni, Gaya Anglani, Laura Oldani, Laura Anconetani, Emanuela Pallottini, Silvia Bernacchia e Francesca Marinelli. A tutte queste cantanti, va aggiunta un'altra donna: la coreografa Manuela Gabbanelli con il suo corpo di ballo della Asd Starlight di Porto Recanati. Non solo donne, però... anche uomini: cinque grandi musicisti anconetani, Mauro Orlando, Fabio Burattini, Roberto Fabietti, Rodnei Tassi e Francesco Paolini.
La vera chicca della serata è un "regalo" che le due associazioni hanno deciso di fare a tante mamme speciali con bambini e ragazzi speciali. Infatti, (ma che bella iniziativa) è stato programmato un servizio di educatori esperti che si metteranno a disposizione per intrattenere i ragazzi.
Un ringraziamento personale lo hanno voluto rendere la sig.ra Barbara Guidi e Maria Rita Materazzi, volontarie delle due associazioni, per il sostegno del Comune di Ancona e della Regione Marche Commissione Pari Opportunità, al Lions Club di Ancona Colle Guasco e a tutti gli sponsor.
Il costo del biglietto sarà di 10 euro e il ricavato sarà devoluto alle due associazioni onlus, Fanpia e Qui salute donna per i progetti di sostegno alle fasce più deboli.
La prevendita è già iniziata presso la biglietteria del teatro delle Muse di Ancona.
Appuntamento, quindi, alle ore 21 dell'8 marzo presso il Teatro sperimentale di Ancona per uno straordinario Ancona CantaDonna.

Fonte: Sabino Morra

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui