Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Le attività di Antigone, convegno sulle condizioni penitenziarie nelle Marche

Dall'associazione Antigone riceviamo e pubblichiamo comunicato relativo al convegno dal titolo "Verso un'esecuzione penale oltre il carcere: le sanzioni e le misure penali di comunità", che si terrà alla Sala degli Artisti di Fermo, il 5 dicembre alle ore 9,30


FERMO - "Verso un'esecuzione penale oltre il carcere: le sanzioni e le misure penali di comunità". È questo il titolo del Convegno che si terrà sabato 5 dicembre prossimo a Fermo, presso la Sala degli Artisti, realizzato da Antigone Marche e Aiga, con il patrocinio del Comune di Fermo, del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Fermo e della Fondazione Carifermo, con il sostegno del CSV Marche. Sponsor Beleggia Sandro.
Relatori la prof.ssa L. Caraceni, prof. aggregato di diritto penitenziario nell'Università di Macerata, l'avv. Samuele Animali, presidente di Antigone Marche, e l'avv. Francesca Palma, presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Fermo.
Tema centrale: le misure alternative alla detenzione in carcere, nella prospettiva di quanto previsto dall'art. 27 della Cost. secondo cui "le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato", il quale con la reclusione non cessa di essere "person".
Salva l'esigenza di assicurare la protezione della collettività: è sempre e comunque il carcere la migliore soluzione in vista del recupero della persona sottoposta a misure penali? Tenuto anche conto del problema del sovraffollamento, della carenza di fondi e di personale - in particolare del personale civile che si occupa del trattamento e del recupero - e della non adeguatezza di buona parte strutture?

Fonte: Antigone - Per i diritti e le garanzie nel sistema penale

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui