Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Una rassegna dedicata a Gramsci: dalla politica all’amore

Antonio_GramsciL'Auser Osimo e l'Istituto Gramsci Marche promuovono "A marzo a Osimo con Antonio Gramsci" tre iniziative dedicate all'uomo, il politico, il suo universo femminile, la rivoluzione e l'amore: primo appuntamento venerdì 1 marzo alle ore 18 alla libreria Il Mercante di storie per l'incontro con Nino Lucantoni dell'Istituto Gramsci
OSIMO (An) – Una rassegna dedicata ad Antonio Gramsci, ad approfondire la sua figura di uomo, politico e filosofo, con una particolare attenzione anche al suo universo femminile, e all'intreccio tra amore e vicende storico-politiche che hanno segnato la sua vita.
A promuoverla sono l'associazione Auser volontariato di Osimo e l'Istituto Gramsci Marche attraverso tre diverse iniziative rivolte alla cittadinanza, in programma ad Osimo nel mese di marzo (ingresso libero): si comincia venerdì 1 alle ore 18 presso la libreria "Il Mercante di Storie", in via S. Francesco, dove è previsto l'incontro con Nino Lucantoni dell'Istituto Gramsci Marche, sul tema "Antonio Gramsci: il politico, l'uomo".
La libreria ospiterà anche il secondo appuntamento, giovedì 7 marzo alle ore 18, intitolato "L'universo femminile di Antonio Gramsci. Giulia e le altre": ad intervenire sarà Lucia Tancredi, autrice del libro "La vita privata di Giulia Schucht" (ev editrice, 2012), romanzo in cui si ricostruisce "tra vero e verosimile la vita di Giulia e la vicenda d'amore con Antonio Gramsci, facendo convivere la politica con la musica, la storia dei grandi personaggi e la trama della vita privata, dimostrando come il compito della letteratura è quello di cercare gli uomini vivi tra le anime morte".
Il terzo e ultimo evento in programma sarà venerdì 22 marzo alle ore 21,15 al Teatrino Campana, dove la Compagnia Teatro Aperto presenterà "Antonio Gramsci: la rivoluzione, l'amore", uno spettacolo tratto da "Nonostante Gramsci" di Adele Cambria.
Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui